trekking-etc

Descrizione
Sentiero attrezzato

TRAVERSATA DELLE PALE

da Garés a Rifugio Rosetta

Panorama

Questo particolare e suggestivo itinerario percorre, per quasi tutto il suo sviluppo, la Valle delle Comelle, che solca le Pale di San Martino in direzione nord-sud, attraversando il confine tra la Provincia di Belluno e quella di Trento.

L'escursionista che non teme il dislivello, la distanza, e qualche tratto attrezzato presente lungo il percorso, attraverserà luoghi ameni e non comuni, naturalisticamente interessanti, e paesaggisticamente affascinanti.


Accesso

Si trova un ampio parcheggio presso la Capanna Cima Comelle, a poca distanza dall'abitato di Garés.


Salita

Dal parcheggio, si prende l'ampio sentiero verso sud:

Piana di Garés con vista verso le cascate

Presto si raggiunge un'indicazione per le cascate, e il sentiero 704 inizia a salire nel bel bosco di conifere.

20160811_090058

Si supera il bivio per la Cascata Bassa e si continua a salire. In alcuni punti sono presenti delle scalette per facilitare il cammino:

20160811_090432

Si raggiunge così, in circa mezz'ora, la Cascata Alta:

Cascata Alta di Garés

A sinistra della cascata, si prende il sentiero con indicazione per Rifugio Rosetta e Viaz del Bus:

20160811_091701

Questo si eleva

20160811_091941

e poi traversa verso destra, con tratti esposti

20160811_092517

fino a raggiungere il punto di ingresso nell'Orrido delle Comelle, dove scorre il Torrente Liera che dà origine alla cascata:

Orrido delle Comelle punto di ingresso

Si attraversa il ponticello e si inizia a salire lungo l'orrido, in alcuni punti con l'ausilio di cordini e scalette:

20160811_093142

20160811_093834

20160811_094001

Orrido delle Comelle

Il sentiero poi attraversa il torrente:

20160811_094536

Dopo breve salita

20160811_094629

si torna sul lato originario:

20160811_095102

e dopo essere saliti ancora un po'

20160811_095448

si raggiunge il Pian delle Comelle, un lungo pianoro di ghiaie bianche, incastonato tra alte pareti di roccia:

Bivio per Viaz del Bus a Pian delle Comelle

Ci si trova a poco più di 1800 m di quota, ed è trascorsa circa un'ora e un quarto dalla partenza.

Si prosegue lungo il fondovalle, in direzione obbligata verso sud-ovest, lungo le ghiaie o il sentierino che passa a destra lungo il tratto erboso:

20160811_100835

Verso la fine del pianoro il sentiero inizia a salire:

20160811_102250

20160811_102952

Si raggiunge così un tratto roccioso, detto Lastedel, che si risale con l'aiuto di un cordino metallico:

Lastedel

20160811_103342

Molto suggestiva la vista dall'alto sul Pian delle Comelle:

Pian delle Comelle

Si supera un bivio che a destra porterebbe al Passo delle Farangole, proseguendo in direzione del Rifugio Rosetta.

20160811_104922

Si raggiunge un avallamento dove spesso si trova una lingua di nevaio

20160811_110150

che si può attraversare direttamente, o aggirare in basso.

Si risale poi sul lato opposto:

20160811_111247

Si raggiunge un'altro tratto roccioso con cordino metallico:

Cordino

Si prosegue per ripido sentiero:

20160811_112139

20160811_112349

Si ridiscende un breve tratto:

20160811_112956

Si risale ancora, per sentiero con un tratto di cordino:

20160811_113357

Si raggiunge così un altro pianoro di ghiaie, meno ampio del precedente:

20160811_113754

L'altitudine è ora di circa 2250 m, e sono passate più di due ore e mezza dalla partenza.

Si prosegue, superando un altro bivio per il Passo delle Farangole, salendo ancora

20160811_120907

fino a raggungere l'Altopiano delle Pale:

20160811_121513

20160811_122532

Si superano un paio di bivi, proseguendo sempre verso il Rifugio Rosetta

20160811_123513

fino a raggiungerlo:

20160811_124042

La vista si apre su vari gruppi e cime dolomitiche, come il Monte Civetta:

Monte Civetta

Dal lato opposto, La Rosetta, facilmente raggiungibile (si veda l'itinerario specifico):

La Rosetta


Ritorno

Si può ripercorrere a ritroso il sentiero di andata, ma è anche possibile utilizzare il sentiero 756, eventualmente combinato con il sentiero 761.

In alternativa, si può raggiungere la stazione della funivia e scendere con gli impianti fino a San Martino di Castrozza. Da lì, con mezzi pubblici o mezzi propri, si tornerà al punto di partenza.

gb, 2016-08-11

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

7488441