trekking-etc

Sentiero attrezzato

GIRO DELLE FARANGOLE

seconda parte, da Rifugio Mulaz a Garés, per il Passo delle Farangole

Sentiero 703verso il Passo delle Farangole

Questo itinerario, utilizzabile in senso contrario anche da chi vuole salire al Rifugio Mulaz partendo da Garés, sale dal rifugio fino al Passo delle Farangole, scende fin nella Valle delle Comelle, per poi attraversare in discesa l'omonimo orrido, fino alle Cascate di Garés, per raggiungere infine l'omonimo abitato.

Anche senza contare i panorami mozzafiato che l'itinerario offre, la sola Valle delle Comelle, con il suo suggestivo e particolare paesaggio, merita ampiamente la fatica richiesta a coprire il percorso.

Servono adeguato allenamento, passo sicuro, ed è raccomandata l'attrezzatura da ferrata.


Percorso

Si parte dal rifugio in direzione ovest, per raggiungere molto presto un bivio:

Bivio

Si segue l'indicazione per il sentiero 703, in direzione del Passo delle Farangole:

20180812_124743

Presto si inizia a salire:

20180812_124917

Un primo isolato tratto attrezzato permette di superare un tratto più ripido:

20180812_130503

Poi si apre la visuale verso il passo:

Panorama
verso il Passo delle Farangole

Si procede di traverso su evidente traccia di sentiero:

20180812_130836

Poi si sale più decisamente:

20180812_131748

20180812_131751

20180812_132236

Si raggiunge e supera un breve risalto roccioso:

Passaggio attrezzato
verso il Passo delle Farangole

Si prosegue per sentiero attrezzato:

20180812_133641

Si raggiunge il passo, a circa un'ora dal rifugio:

Passo delle Farangole

Si scende sul versante opposto, con il frequente ausilio di cordini e scalette:

20180812_134748

20180812_135049

All'uscita dal canale, si presenta un ampio anfiteatro, sulla sinistra del quale appare evidente la cengia denominata Banca delle Fede:

Panorama
verso la Banca delle Fede

Si segue il sentiero sotto le verticali pareti fino a un bivio

Bivio

dopo il quale, anziché proseguire a sinistra verso la Banca delle Fede, si prende la traccia che scende più decisamente a zig-zag per il terreno ghiaioso:

20180812_140230

20180812_140957

In fondo al vallone,

20180812_141157

seguendo i segni e gli ometti, si sale un poco a destra:

20180812_141306

Poi si segue lungamente l'evidente sentiero, prevalentemente in discesa:

20180812_141558

20180812_142844

20180812_143206

20180812_143236

Si passa sotto la Torcia di Valgrande, un'evidente e caratteristico pinnacolo

Sentiero 703
e Torcia di Valgrande

e si procede ancora:

20180812_143835

20180812_144152

20180812_144503

Si arriva così ad un bivio:

20180812_144605

ATTENZIONE: il bivio dà indicazione del sentiero 716 per Garés e la Valle delle Comelle, ma il sentiero in questione non si dirama esattamente da questa posizione, e comunque non nella direzione indicata (almeno all'epoca in cui l'autore ha percorso l'itinerario).

Occorre invece tornare indietro di alcune decine di metri fino a un masso con indicazione per Garés dipinta in vernice:

Bivio

Seguendo la direzione della freccia, poche decine di metri a valle, sul prato, prima che questo divenga scosceso, si trova il cordino che denota l'inizio del sentiero 716:

20180812_155505

Lo si segue in ripida discesa, in un alternarsi di tratti attrezzati e non:

20180812_155705

20180812_160003

20180812_160548

20180812_161333

Quando il sentiero converge verso il greto asciutto di un ruscello

20180812_161429

si segue il cordino che risale verso destra

20180812_161608

per poi proseguire traversando in costa, per lo più in discesa:

20180812_161816

20180812_162055

20180812_163040

20180812_163315

Si raggiunge infine il bivio dove il sentiero 716 converge sul 704, che percorre la Valle delle Comelle per lungo. All'epoca in cui l'autore ha percorso l'itinerario, il bivio era privo di indicazioni. Si prende in discesa a sinistra:

Bivio

Poco dopo si raggiunge località Lastedei, dove si scende per alcune decine di metri con l'ausilio di un cordino:

Sentiero 704
passaggio attrezzato in località Lastedei

20180812_164414

Il sentiero prosegue poi sulla sinistra della vallata

20180812_164615

convergendo lentamente verso le ghiaie del Pian delle Comelle:

20180812_165140

20180812_165753

Superate le indicazioni per il Viaz del Bus, ci si tiene sulla sinistra, per riprendere il sentiero che scende lungo l'Orrido delle Comelle:

20180812_171247

Si attraversa una volta il greto del torrente (qui asciutto) verso destra:

20180812_171402

Poco più a valle (dove già scorre acqua) lo si riattraversa verso sinistra:

20180812_171831

Si seguono le tracce, i segni bianco-rossi, i cordini e le scalette:

20180812_171936

Orrido delle Comelle
passaggio attrezzato

20180812_172402

Si arriva in vista del ponticello che segna la fine dell'orrido:

20180812_172748

Pochi passi, e lo si raggiunge

Orrido delle Comelle
presso il ponticello della cascata

e attraversa:

20180812_173049

Il seguito del sentiero traversa prima verso destra, esposto (attenzione alle molte radici di pino mugo), poi scende svoltando a sinistra, fino alla base della Cascata Alta di Garés:

Cascata di Gares

Da qui la discesa avviene a ritroso per il frequentato sentiero che da Capanna Cima Comelle porta alle cascate.

Da Capanna Cima Comelle, nel caso si debba risalire al paese di Garés, si segue la stradina asfaltata verso il paese, per poi deviare a sinistra sulla "vecchia strada" che sale in centro all'abitato, e di lì si raggiunge in breve il parcheggio (traccia più scura sulla mappa).

gb, 2018-08-12

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

7491791