trekking-etc

Ferrata

GIRO ALTO DELLA TOFANA DI ROZES

dal Rifugio Dibona

Lungo la Ferrata Lipella
e sullo sfondo il Castelletto

Viene qui proposto un giro sostanzialmente diverso dal giro classico della Tofana di Rozes che si svolge alla base della montagna, sui sentieri 404 e 403.

Il giro alto comprende infatti un buon tratto in galleria, e un lungo tratto in ferrata, e risulta quindi più vario e impegnativo. In secondo luogo, si svolge a quote più elevate, e pertanto offre panorami più aerei.

Il percorso parte dal Rifugio Dibona, inizialmente su sentiero, attraversa la Galleria del Castelletto, poi percorre un buon tratto della Ferrata Lipella, infine scende per sentiero al Rifugio Giussani, per poi tornare, sempre per sentiero, al punto di partenza.

E' richiesta l'attrezzatura da ferrata, e la luce frontale. La ferrata include alcuni passaggi abbastanza impegnativi.


Accesso

Lungo la SR 48 di Passo Falzarego, a circa 7,2 km da Passo Falzarego in direzione di Cortina d'Ampezzo, una stradina si diparte inizialmente in direzione est. Si percorre la stradina, inizialmente asfaltata, poi sterrata, per 3,7 km, fino a raggiungere il Rifugio Dibona, dove si trova parcheggio.


Avvicinamento

Ci si incammina sul sentiero 403, che punta inizialmente in direzione nord e poi est:

20190804_091234_sony

Ad un primo bivio, dove confluisce il sentiero di ritorno, si svolta a sinistra,

Bivio sx

20190804_091949_sony

e poco dopo, al bivio col sentiero 412, ci si tiene a destra:

Bivio dx

Si sale su discreta pendenza, con qualche occasionale zig-zag,

20190804_092621_sony

20190804_094458_sony

seguendo sempre le indicazioni per il Castelletto e la Ferrata Lipella: 

Bivio dx

Ci si avvicina così sempre più alla parete (meglio indossare il caschetto):

20190804_095811_sony

20190804_100915_sony

Il panorama, ampio, comprende tra l'altro il Gruppo del Nuvolau, le Cinque Torri, la Marmolada,

Panorama
con la Marmolada

il Rifugio Lagazuoi:

20190804_100649_sony

A circa un'ora e 10 dalla partenza, si raggiunge così il punto di imbocco della Galleria del Castelletto (si indossa l'imbrago e si predispone la luce frontale):

20190804_101554


Galleria del Castelletto

Alcuni tratti di cordino, qualche staffa e due scalette portano fino alla galleria:

Galleria del Castelletto
verso l'ingresso

20190804_103404_sony

Si risale la galleria, inizialmente avvalendosi delle scale metalliche,

20190804_103712_sony

poi sul suo naturale fondo roccioso, spesso bagnato.

20190804_104126_sony

Ad un bivio si può optare per uscire dalla galleria, o percorrerne ancora un altro breve tratto.

Galleria del Castelletto
salendo con la luce frontale

Alla fine della galleria, meno di mezz'ora dopo l'ingresso,

Galleria del Castelletto
uscita, e tratto di ferrata

si può tornare ad ammirare l'ampio panorama,

Panorama
dall'uscita della galleria

e ci si trova di fronte la sommità del Castelletto:

20190804_104754_sony

Si scende per ferrata, con qualche tratto non proprio facile e con attenzione (un tratto con cordino lasco per fittone staccato, all'epoca di questa relazione):

20190804_105554_sony

20190804_110641_sony


Ferrata Lipella

Si atterra su sentiero, e lo si percorre in discesa, in direzione nord:

20190804_112214_sony

20190804_112756_sony

20190804_113016_sony

Il panorama abbraccia ora le Dolomiti di Fanes:

Panorama
verso le Dolomiti di Fanes

Si raggiunge facilmente l'attacco della Ferrata Lipella:

Ferrata Lipella
attacco

Se ne segue il tracciato senza problemi di orientamento per due ore circa, in un alternarsi di tratti che risalgono la parete e tratti che attraversano orizzontalmente verso sinistra.

La difficoltà è media, con alcuni passaggi più impegnativi:

20190804_114123_sony

20190804_115058_sony

20190804_115706_sony

20190804_122229_sony

20190804_122349_sony

20190804_122945_sony

20190804_123240_sony

20190804_123653_sony

20190804_124436_sony

20190804_125627_sony

20190804_131013_sony

20190804_132333_sony

20190804_134424_sony

20190804_135527_sony

Ferrata Lipella

20190804_141426_sony


Rientro

Si arriva così ad un bivio, con indicazioni dipinte sulla roccia:

Bivio sx
e fine ferrata

Si prende a sinistra, su comoda ma panoramica cengia:

20190804_142051_sony

La vista ora si apre magnifica sulle altre due Tofane, quella di Mezzo e quella di Dentro:

Tofana di Mezzo e di Dentro
viste dalle Tre Dita

In breve, si raggiungono le Tre Dita:

Le Tre Dita

Per sentiero, in discesa, prevalentemente in direzione est, si scende verso il Rifugio Giussani:

20190804_145952_sony

20190804_150334_sony

20190804_151153_sony

20190804_152043_sony

20190804_152456_sony

Lo si raggiunge,

Rifugio Giussani

e si può ammirare una vista sulla Tofana di Rozes:

Tofana di Rozes
vista dal Rifugio Giussani

Per ampio e comodo sentiero, si prende la via del ritorno:

Bivio sx

20190804_160712_sony

20190804_161504_sony

20190804_163806_sony

Un ultimo sguardo alla Croda da Lago,

Croda da Lago
dal sentiero di ritorno

muovendo i propri passi fino al punto di partenza.

gb, 2019-08-04

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

10123761