trekking-etc

Escursionismo

ANTICA VIA VALERIANA

e Piramidi di Zone

Lago di Iseo e Monte Isola

L’Antica via Valeriana è una via di mezza costa sulla sponda bresciana del lago di Iseo. Da pochi anni è stata oggetto di un’ottima risistemazione da parte della Comunità Montana locale e oggi costituisce uno splendido percorso di trekking che al momento collega Pilzone a Pisogne in circa 24 km con dislivello complessivo di circa 1200 m.

I tratti di strada asfaltata sono brevi e poco trafficati. Fino all’altezza di Marone coloro che ne vogliono usufruire solo parzialmente possono lasciare la Via Valeriana e scendere nei vari paesi in riva al lago e tornare con il treno al punto di partenza.

L'itinerario qui proposto percorre appunto il tratto da Pilzone a Marone, passando così accanto alle Piramidi di Zone, un'area naturalistica in cui processi erosivi e chimici hanno formato dei pinnacoli sormontati da massi erratici molto caratteristici, nei pressi dell’abitato di Zone.

Un’ottima segnaletica e i segnavia a doppia “V” giallo-marrone letteralmente impediscono di sbagliare il percorso, infine una nutrita cartellonistica offre all’escursionista notizie storico-artistiche dei borghi e dei monumenti che incontra:

20170923_103507


Accesso

Si può parcheggiare presso l'abitato di Pilzone, all'inizio del percorso.


Percorso

Originariamente la Via Valeriana collegava Brescia alla Val Camonica e le sue origini risalgono all’epoca romana. Il clima e il paesaggio la rendono un percorso di trekking che si può affrontare anche nei mesi invernali, facile e che se compiuto integralmente richiede solo un po’ di allenamento.

Lungo Via Fenice a Pilzone, appena a nord della stazione ferroviaria

20170923_093920

un cartello indica una scalinata di accesso al percorso:

Bivio

Il sentiero si snoda in direzione nord-est, e presto offre una vista sul lago:

20170923_094831

Si prosegue comodamente tra campi e prati

20170923_095227

e qualche macchia boschiva

20170923_095934

Molto bella la vista su Monte Isola:

20170923_101308

Si transita per località Dosso

20170923_102604

proseguendo per un tratto su strada alfaltata:

20170923_103945

Si oltrepassa la Chiesa di San Fermo

20170923_105051

e si raggiunge l'abitato di Tassano, con la chiesa dedicata ai santi Giustino e Giovita:

Chiesa dei Santi Faustino e Giovita

Ancora un tratto su asfalto, poi un bivio riporta su sterrato, tra verdi campi:20170923_111208

Dopo un discreto tratto di sentiero si raggiunge Maspiano:

20170923_112025

Si passa presso la Chiesa di San Giacomo

20170923_112211

e si risale lungo le vie del paese:

20170923_113247

Presso località Gandizzano, si trova la Chiesa della Madonna della Neve:

20170923_114447

Si prosegue

20170923_114939

con viste sul lago:

20170923_115214

Seguono vari abitati come Marasino, Pregasso, e Cislano, dove si trova la Chiesa di San Giorgio:

Chiesa di San Giorgio

Qui si trova anche il bivio per la Riserva Naturale delle Piramidi di Zone, dove si imbocca il sentiero che in breve porta in vista delle suggestive piramidi di terra:

Piramidi di Zone

Si lascia quindi il sentiero del parco e si scende fino all'abitato di Marone.


Rientro

Si rientra a Pilzone con il treno della linea Brescia-Iseo-Edolo.

fb, 2013-09-21

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

4488146