trekking-etc

Escursionismo

CAPO NOLI

Grotta dei Falsari e Torre delle Streghe

Noli

L'escursione è un classico percorso che costeggia il mare lungo la riviera di Ponente. Siamo in un territorio naturalmente scosceso e faticoso, ma gli scorci che regala sono di totale libertà e spazio.


Accesso

Noli è un piccolo borgo ligure che si trova oltre la città di Savona. Dall'autostrada A10 si prende l'uscita di Spotorno e si prosegue lungo la strada Aurelia che costeggia il mare.

Giunti al paese, che consiglio di visitare per la sua importante storia marinara nonchè in elenco nei "Borghi più belli d'Italia", si può trovare parcheggio nella piazza antistante la casa comunale che si trova in Piazza Lorenzo Vivaldo (attenzione in estate, il turismo crea sempre difficoltà nel trovare un posto libero, quindi consiglio di arrivare nelle prime ore del mattino).

Parcheggio 
e partenza in piazza Vivaldo


Salita

Il nostro percorso inizia imboccando via XXV Aprile e giungendo all'inizio di una stretta mulattiera che costeggia muri a secco ed uliveti. Si inizia ripidi, ma la passeggiata si addolcisce dopo circa 1km. Le indicazioni da seguire per il primo tratto sono sentiero n°1 che ci conduce ai ruderi della Chiesa di San Michele e il Lazzaretto.

Proseguendo nella vegetazione tipica della macchia mediterranea facciamo una deviazione per la grotta dei falsari, punto panoramico e spettacolare sul mare. Il percorso per raggiungere la grotta è ripido e scosceso, facciamo attenzione e ci aiutiamo con gli alberi presenti.

DSC_0171
Grotta dei falsari

Ritorniamo quindi sui nostri passi e risaliamo; ci aspetta l'incontro con la Chiesa di Santa Margherita, di stile romanico, che fu eretta a strapiombo sul mare lungo il percorso che congiungeva la Repubblica di Noli con Finale Ligure intorno alla metà del X secolo.

Chiesa di S.Margherita

Si prosegue quindi il cammino direzione "torre delle streghe"; altro punto a picco sul blu e linea di confine tra i Comuni di Noli e Varigotti dal 1582, anno di costruzione della torretta di difesa territoriale sulla falesia da parte dei nolesi. Il nome particolare naque esclusivamente per schernire le donne varigottine.

Torre delle streghe
   Sentiero per la torre

Ritornando sul sentiero principale percorriamo gli ultimi metri per arrivare ad un ennesimo crostone panoramico da cui notiamo il piccolo golfo di Varigotti. Da qui infatti si può scegliere di proseguire il percorso ancora per circa 40 minuti ed arrivare alla piccola cittadina menzionata.

Varigotti

Noi proseguiamo ancora in direzione Manie per una decina di minuti per poi ritornare all'incrocio del sentiero direzione Noli.

Questo percorso è molto frequentato da camminatori ed è anche all'interno di un circuito di MTB; noi ne abbiamo incontrati molti che giustamente ci hanno lasciato la precedenza. 

Per il ritorno all'automobile si ripercorre la stessa strada, magari soffermandosi meglio sugli scorci e sulla vegetazione stagionale.

gs, 2017-04-23

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

7450347