trekking-etc

Ferrata

GRAN GIRO DELL'ANTERMOIA

da Rifugio Gardeccia a Pera di Fassa

20180808_094143

Un'escursione di grande soddisfazione, che permette di apprezzare le bellezze del Gruppo del Catinaccio, ma anche la varietà di paesaggi della Val di Fassa.

L'itinerario qui proposto parte da Pera di Fassa, sale al Rifugio Gardeccia per navetta, e poi parte per i rifugi Vajolet e Passo Principe, percorre le due ferrate dell'Antermoia, scende al Lago di Antermoia, e scende per la Val Udai fino a tornare a Pera.

E' richiesto un allenamento adeguato e il set da ferrata. Si può evitare la ferrata dell'Antermoia passando per il Passo di Antermoia, rendendo così più semplice la gita, rinunciando a toccare la cima.


Accesso

Si parcheggia a Pera di Fassa, nell'ampia area presso la stazione a valle della seggiovia per Ciampedie. Da lì si prende la navetta che porta al Rifugio Gardeccia.


Salita in navetta

La navetta, in una ventina di minuti, sale da Pera di Fassa al Rifugio Gardeccia, dove inizia l'escursione vera e propria. Il suo percorso è segnato in colore scuro sulla mappa.


Percorso

Dal Rifugio Gardeccia, si prende il sentiero 546:

20180808_073134

Salendo, si scorge già il Rifugio Preuss, situato vicino al Rifugio Vajolet:

20180808_074705

Si raggiunge, dopo circa 45 minuti, il Rifugio Vajolet:

Rifugio Vajolet

Si prosegue per il sentiero 584:

20180808_082705

20180808_084013

Si arriva così al Rifugio Passo Principe, dopo circa altri 45 minuti:

Rifugio Passo Principe

Volendo evitare la ferrata, si prosegue per il sentiero 584 che porta a Passo Antermoia e scende poi nell'omonimo vallone, verso il lago (traccia più scura sulla mappa).

Altrimenti ci si dirige direttamente verso la parete, seguendo le chiare tracce di sentiero in direzione est. Si veda anche l'itinerario specifico.

Dopo una cengia verso sinistra, e una salita per un canalino con roccia e ghiaie, si percorre una cengia verso destra:

20180808_091206

Poi si scende per una scaletta:

20180808_091605

Si sale poi per cengia

20180808_091806

e si prosegue, sempre seguendo il cordino, le tracce di sentiero e gli ometti:

20180808_092425

20180808_092607

20180808_093948

20180808_094904

20180808_095728

20180808_100220

20180808_100751

20180808_101640

Si arriva così in cresta, in vista della croce di vetta:

20180808_101803

Si percorre la cresta, non protetta, con attenzione

20180808_102448

e si raggiunge la vetta:

Cima Antermoia

La salita dal Passo Principe richiede circa un'ora e mezza.

Grandioso il panorama in tutte le direzioni, oltre che sullo stesso Gruppo del Catinaccio. Nella foto seguente, sono visibili Cima Catinaccio, le torri settentrionali del Vajolet, e la Croda di Re Laurino:

20180808_094149

Per scendere, si percorre un altro breve tratto di cresta

20180808_105343

finché a sinistra si trova un cordino:

20180808_105805

Si scende per un'ora o poco più, seguendo il cordino, un paio di scalette, le tracce di sentiero e gli ometti:

20180808_111421

20180808_113648

20180808_114403

20180808_114704

20180808_115600

Si punta verso il sentiero 584 che scende verso il Lago di Antermoia, e vi si scende fino in fondo al vallone:

Raccordo

20180808_121342

20180808_122240

Procedendo per l'ampia distesa di ghiaia, seguendo ometti e segni, si raggiunge infine il suggestivo lago:

20180808_123329

Lo si costeggia sulla sinistra

20180808_123727

fino al rifugio omonimo, dopo circa 1h 45' dalla cima:

Rifugio Antermoia

Si attraversa il ponticello attiguo al rifugio

20180808_130241

e si procede lungo il sentiero 580

20180808_130543

fino a Passo Dona:

Passo de Dona

Si scende, verso la Val di Dona:

20180808_131458

20180808_132700

Si percorre un tratto in piano nel verde:

20180808_133601

20180808_133758

Ad un bivio, si prende a destra in discesa per la Val Udai:

20180808_134446

Si scende lungamente, per la verde e stretta valle, attraversando il ruscello in alcuni punti:

20180808_135426

Guado

20180808_140756
Ponticello

20180808_141635

Si attraversa un ponte

Ponticello

e scende per sentiero

20180808_142550

fino a località Soscorza, 1720 m. Si prosegue per il sentiero 580, indicazione per Mazzin. Il sentiero attraversa un ponte

Ponte

e più avanti un ghiaione

20180808_143446

per proseguire comodo:

20180808_143645

A circa 1h 45' dal Rifugio Antermoia, si trova il bivio tra il sentiero 580, che scende a Mazzin, e il sentiero 579, che si dirige verso Pera; si prende quest'ultimo, a destra.

Si procede in falsopiano, fino alla confluenza con una strada bianca:

Confluenza

Da lì in poi, si seguono sempre le indicazioni per Pera

Bivio

scendendo così per un alternarsi di stradine asfaltate e tratti di sentiero, seguendo poi le indicazioni per Pera di Sotto

20180808_150848

passando per gli abitati di Ronch

20180808_151028

e Muncion:

Muncion

Ancora per stradine e sentieri si scende:

20180808_151936

Bivio

Bivio

Bivio

Ai due bivi stradali si svolta a destra in Strada de Rancolin

Bivio stradale

e di nuovo a destra per Strada Tita Piaz:

Bivio stradale

Quando si giunge al piazzale sterrato tra la chiesa e il cimitero lo si attraversa:

Deviazione

Infine si raggiunge e percorre il sovrappasso pedonale che riporta al parcheggio:

20180808_154433

gb, 2018-08-08

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

7491698