trekking-etc

Escursionismo

CIMA LOVERDINA

da Malga d'Arza, giro ad anello

Anticima

La salita alla Cima Loverdina, situata all'estremo nordest delle Dolomiti di Brenta, offre l'opportunità di godere, data la posizione strategica, di un magnifico panorama sulla sottostante val di Non e sul celebre lago di Tovel.

L'itinerario qui descritto prevede la salita alla vetta grazie ad un percorso ad anello assai vario, che si snoda fra malghe e pendii solitari.


Accesso

Dal paese di Cunevo, in bassa Val di Non, imboccare la stretta strada asfaltata (indicazioni per M.ga d'Arza) che in circa 11 km giunge al piccolo parcheggio posto in vicinanza dei prati di Malga d'Arza.

Malga d'Arza


Percorso

Seguire la strada sterrata fino a raggiungere Malga d'Arza (1507 m), ove si imbocca il sentiero n°330 in direzione della “Malga Termoncello”.

Malga d'Arza

Il sentiero si addentra ora nel bosco, fino ad uscirne in prossimità dei prati della Malga Termoncello (1852 m).

Malga Termoncello

A questo punto, si abbandona il sentiero n°330 per mirare direttamente verso la dorsale nord della Cima Loverdina, solcata da un evidente canalone erboso che, per facile traccia, conduce in breve fino alla croce di vetta (2237 m).

Cresta sommitale (sentiero)

Cima Loverdina (croce di vetta)


Ritorno

Dalla croce sommitale si prende il sentiero che, in direzione sudovest, percorre la cresta rocciosa fino a raggiungere un'anticima: qui ci si cala fra pini mughi e roccette (qualche passaggio di I grado) dirigendosi verso il Passo degli Inferni.

Percorso di discesa

Discesa dal P.sso degli Inferni

Si scende rapidamente lungo la Val degli Inferni fino ad intercettare il sentiero n°370 che, penetrando nel sottobosco, conduce alla Malga Loverdina (1768 m).

Malga Loverdina

Infine, per comodo sentiero e strada sterrata, si rientra alla Malga d'Arza.

af, 2011-08-21

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

7450209