trekking-etc

Escursionismo

PIZ GALIN

bell'escursione circolare con partenza da Andalo

20160625_085304

Bell'itinerario circolare che ci conduce sul Piz Galìn, cima meridionale del Brenta che offre una magnifica vista sulle principali cime del gruppo. Alcuni brevi tratti, comunque non difficili, sono attrezzati con cordino e alcune staffe.

Da evitare in giornate eccessivamente calde.


Accesso

Punto di accesso é il parcheggio

Parcheggio inizio dell'itinerario

posto all'inizio del sentiero del Pegorar, poco sopra l'omonimo Maso situato nella zona nord-ovest di Andalo.


Percorso

Dal parcheggio (m.1.110) si inizia subito a salire lungo il sentiero n.301

DSC_0065

in direzione di malga Spora. Giunti a quota m.1.515, tralasciare la deviazione per malga Spora, ma continuare sul sentiero n.353

DSC_0076

in direzione di malga Dagnola bassa (m.1.578) che si raggiunge in circa un'ora dalla partenza.

DSC_0080

Dalla malga

Malga Dagnola Bassa

il sentiero riprende a salire ripido nel bosco

DSC_0084

e in poco più di mezzora si giunge a malga Dagnola alta (m.1.820).

Malga Dagnola alta

Dalla malga si prosegue lungo il sentiero n.353 in direzione della bocchetta del Piz Galin.

Si sale dapprima lungo il pendio prativo in direzione ovest

DSC_0089

fino a raggiungere la località Tovo Valon (m.1.960), giunti alla quale, si piega in direzione nord entrando nel vallone

DSC_0096

e lo risale fino alla bocchetta (un'ora dalla malga). Da qui, si prosegue lungo il sentiero alpinistico Carlo Alberto Banal

DSC_0100

che presenta qualche passaggio su roccia, facilitato da staffe e cordino,

DSC_0111

comunque mai difficile.

20160625_094302

In meno di un'ora si arriva in cima (m.2.441).

Piz Galin la cima

Vista eccezionale verso tutto il Brenta orientale,

DSC_0119

DSC_0120

con in primo piano la Cima dei Lasteri e il Croz dell'Altissimo.


Ritorno

Dalla cima, il sentiero scende verso ovest

DSC_0121

costeggiando il ghiaione

DSC_0122

fino a scendere sulla sella sottostante.

DSC_0130

Il sentiero, non sempre evidente, é indicato da diversi ometti. Giunti alla sella si prosegue sul versante opposto del vallone, dapprima quasi in piano

DSC_0132

e poi iniziando a scendere in direzione del rifugio La Montanara.

DSC_0133

Giunti al bivio con il sentiero n.344B (m.1.890), si prosegue lungo quest'ultimo in direzione di Andalo (poco meno di un'ora dalla cima). Continuando a scendere, in circa mezzora si raggiunge la località La Fontanella (m.1.503), dove si trova un fontanile.

20160625_115413

Il sentiero é ora identificato dal n.352 e si segue scendendo verso Molveno. A quota m.1.380 (10 minuti dalla fonte), si lascia il sentiero per prendere sulla sinistra il tracciato per MTB (bear trails).

DSC_0140

Dopo circa mezzora, si esce dal bosco nei pressi di una radura (m1.170)

Radura

dove sono situate alcune costruzioni. Si prende ora la carrareccia per maso Pegorar prendendo a sinistra il primo bivio

DSC_0154

e subito dopo il sentiero che si stacca sulla destra.

Bivio per Maso Pegorar

Attraverso il bel sentiero pianeggiante, si prosegue in direzione di Andalo, passando dapprima per una suggestiva zona con rocce fessurate attrezzata con passerelle,

Formazioni carsiche

per giungere infine a ricongiungersi con il sentiero di andata una decina di metri sopra il parcheggio (3 ore dalla cima).

rd, 2016-06-26

Da leggere

Escursioni ad anello nelle Dolomiti Occidentali

66 itinerari dalle Dolomiti di Brenta alle Pale di San Martino

di Roberto Ciri, Denis Perilli

Editore Idea Montagna

Escursioni ad anello nelle Dolomiti Occidentali
di Roberto Ciri, Denis Perilli
Editore Idea Montagna

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

7450228