trekking-etc

Descrizione
Ferrata

PIZ BOÈ

per la Ferrata Piazzetta, da Passo Pordoi

00-DSC_0000

Ambita ferrata delle Dolomiti. Conduce in vetta al Piz Boé con un itinerario alternativo alle altre affollate vie di accesso.

Presenta le maggiori difficoltà proprio nel tratto iniziale, superato il quale si può procedere senza particolare apprensione fino in cima.


Accesso

Punto di partenza dell'escursione é il Passo Pordoi (m. 2242). Ampia possibilità di parcheggio nei pressi della stazione a valle della funivia del Sass Pordoi.

01a-DSC_0100


Percorso

Dal parcheggio si segue per circa 150 m. la SS 48 delle Dolomiti in direzione di Arabba. Si prende quindi la strada sulla sinistra che in una decina di minuti porta al sacrario germanico in memoria dei caduti austro-tedeschi della Grande Guerra.

01-P8050146

Da qui si prende il sentiero che sale decisamente puntando in direzione nord fino a raggiungere la zona detritica posta sotto la parete (circa un'ora dalla partenza)

03-DSC_0038

dove é situato l'attacco della ferrata (m. 2630).

04-P8050069

In alternativa all'itinerario descritto, si può salire direttamente dalla base della funivia lungo il sentiero di rientro (n. 627) per poi prendere il sentiero n. 626 che corre sotto la parete rocciosa e portarsi così all'attacco.

Il tratto iniziale della ferrata (durata complessiva circa 1:45 ore) presenta una decina di metri su roccia verticale piuttosto impegnativi

05-SAM_1695

superati i quali si prosegue sulla sinistra fino ad una cengia dove é possibile prendersi una breve pausa.

Successivamente si supera un altro breve tratto verticale, ma di minore difficoltà,

07-SAM_1701

per portarsi poi verso destra fino ad un caratteristico ponte.

08-DSC_0051

Si prosegue poi per un tratto divertente fino a portarsi sotto una breve parete che rappresenta l'ultima vera difficoltà della ferrata.

09-DSC_0055

Superata la parete, il cordino di protezione é presente con discontinuità, ma il tratto non è affatto difficile.

11-DSC_0059

Si faccia però attenzione a non prendere l'esigua cengia che devia verso destra,

12-DSC_0061

si deve invece procedere in direzione nord lungo il sentiero n. 638.

Attraverso sfasciumi si giunge in breve in vetta al Piz Boé (m. 3152).

DSC_0067

Sulla cima, solitamente piuttosto affollata, é situato il rifugio Capanna Fassa.

Rifugio Capanna Fassa


Ritorno

Il rientro può avvenire puntando direttamente alla forcella Pordoi oppure passando, con una leggera digressione, dal rifugio Boé (m. 2873)

DSC_0079

che si raggiunge in poco più di mezz'ora. Dal rifugio

Rifugio Boè

si prende poi il sentiero n. 627 fino alla forcella Pordoi (m. 2849)

DSC_0093

e da qui, per il comodo ghiaione,

DSC_0095

si scende rapidamente al punto di partenza.

DSC_0098

rd, 2015-08-07

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

7488480