trekking-etc

Ferrata

COLLAC

Via Ferrata dei Finanzieri

Image022

Bella ed impegnativa la ferrata dei Finanzieri sul monte Collac, nel gruppo della Marmolada. Grandioso il panorama dalla cima. E' richiesta attrezzatura da ferrata. Da non fare in condizioni di bagnato. I tempi indicati prevedono la partenza dalla stazione a monte della funivia del Ciampac e rientro a fondovalle.


Accesso

Punto di partenza dell'itinerario è il rifugio Ciampac, raggiungibile con la funivia da Alba di Canazei dove è situato un ampio parcheggio.

Image001


Percorso

Dalla stazione a monte della funivia del Ciampac (m.2.120), seguire le indicazione per la ferrata dei Finanzieri. Attraversato l'orto botanico,

Image005

ci si trova sotto la parete nord del Collac.

Image007

Si risale a zig-zag la parte detritica fino a raggiungere l'evidente punto di attacco (15' dalla partenza).

Image008

La via, molto varia, alterna tratti su cengia, a diedri, paretine e placche più impegnativi, ma comunque attrezzati con staffe nei punti più delicati.

Image012

Image017

Image018

Image022

Image024

Image025

Image031

Image034

La ferrata, in circa 2h30' ci porta sulla cima del monte Collac (m.2.715).

Image038


Rientro

Dalla cima prendere il poco evidente sentiero (segno rosso all'inizio)

Image039

che, dopo aver aggirato la cima,

Image041

scende nel canalone in direzione della forcella Neigra.

Image043

In questo primo tratto del sentiero, in gran parte attrezzato con cordini, conviene mantenere in testa il caschetto in quanto, in particolare nei casi di affollamento, la probabilità di caduta sassi è molto alta.

Usciti dal canalone e aggirata sulla destra la parete,

Image048

si scende con un comodo sentiero fino a prendere sulla sinistra la deviazione per la valle di Contrin.

Image049

Fare attenzione, in quanto il bivio (alla data della relazione) non è ben segnato, ad ogni modo il sentiero che scende è ben evidente.

Proseguendo diritti sul sentiero principale, si salirebbe alla forcella Neigra e da lì, passando per i rifugi S.Niccolò e Contrin, si arriverebbe alla testa dell'omonima valle. Giro molto bello, ma molto più lungo.

Il nostro sentiero scende invece rapidamente,

Image052

Image057

ma senza difficoltà, nel fondovalle dove si congiunge con la strada sterrata della val de Contrin.

Image058

Raggiunta in breve la baita Contrin (m.1.753),

Image063

si prende il sentiero 602 per Alba di Canazei

Image066

che in pochi minuti ci conduce al parcheggio della funivia.

Image070

rd, 2018-07-14

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

7491670