trekking-etc

Descrizione
Escursionismo

RIFUGIO MULAZ

dalla Val Venegia

Rifugio Mulaz

Itinerario vario e suggestivo, che attraversa la Val Venegia e poi sale fino al Rifugio Mulaz. Il rifugio si trova ai piedi del monte omonimo, ed è una base di partenza o di transito per molte escursioni della zona.

Il dislivello non indifferente da salire è ripagato da panorami di tutto rispetto, che si aprono e ampliano a mano a mano che si sale di quota.


Accesso

Da Paneveggio verso il Passo Rolle, seguire le indicazioni per il Passo Valles, dopo circa 3 Km sulla destra si trova la deviazione per la Val Venegia. Analogamente, provenendo da Passo Valles, dopo circa 4 Km si trova la deviazione a sinistra. Si trova parcheggio (a pagamento) in località Pian dei Casoni, o più avanti nella valle, a poca distanza da Malga Venegia.


Salita

Ci si avvia verso est per comoda strada bianca, che costeggia il Torrente Travignolo:

Torrente Travignolo

Nei pressi di Malga Venegia (raggiungibile con breve digressione a sinistra del sentiero principale) si procede tra pascoli verdeggianti:

Mucche al pascolo presso Malga Venegia

La vista sulle Pale di San Martino cattura presto l'attenzione:

Val Venegia sentiero e vista sulle Pale di San Martino

Si procede, su pendenza appena percettibile, addentrandosi lungo la valle

20160813_162128

fino a giungere in vista di Malga Venegiota:

Val Venegia vista su Malga Venegiota e le Pale di San Martino

Si prosegue

20160813_160020

finché a sinistra del sentiero si trova un capanno in legno

20160813_155623

e, poco dopo, un bivio, dove si prende a sinistra

Bivio

e poco dopo un altro, dove si prende a destra:

Bivio

In entrambi i casi si seguono le indicazioni per il Sentiero Quinto Scalet e il Rifugio Mulaz.

Si sale su pendenza modesta, dapprima in un bel bosco di conifere:

20160813_155212

20160813_154708

La vista già si allarga un poco, abbracciando il Castellazzo e il Massiccio di Cima Bocche:

Panorama dal sentiero con Castellazzo e Massiccio di Cima Bocche

Il sentiero poi sale per prati:

20160813_154152

Ad un bivio si prosegue in direzione del rifugio:

Bivio

Il sentiero attraversa, salendo con pendenze mai eccessive, prati

20160813_153712

20160813_153421

e tratti più rocciosi

20160813_152501

aggirando via via verso destra le pareti rocciose del Monte Mulaz:

20160813_152109

20160813_151704

Il Monte Mulaz si palesa in alto quando si è risalita ormai buona parte del dislivello:

20160813_151139

La visuale si allarga verso la Val Venegia, Baita Segantini, il Castellazzo, la Catena dei Lagorai e oltre:

Panorama con Val Venegia, Castellazzo e Catena del Lagorai

Si risale ora nel vallone che porta verso Passo Mulaz:

20160813_150845

Sentiero

20160813_145712

Nell'ultimo tratto il sentiero passa sotto uno strampiombo roccioso

Sentiero

e in breve raggiunge Passo Mulaz:

20160813_145354

Passo Mulaz

Si traversa poi sul fianco meridionale del Monte Mulaz

20160813_145023

si supera un bivio

Bivio

e si raggiunge, dopo aver ridisceso una cinquantina di metri dal passo, il rifugio:

Rifugio Mulaz

Accattivante la vista sulle montagne che circondano il rifugio, tra cui il Gruppo del Focobon.

Vista dal Rifugio su parte del Gruppo del Focobon

Con dieci o quindici minuti di digressione verso nord-est, si può raggiungere il Sasso degli Arduini, un piccolo ma significativo rilievo panoramico:

Sasso degli Arduini


Rientro

Per il sentiero di andata.

gb, 2016-08-13

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

7450168