trekking-etc

Escursionismo

MONTE STIVO

itinerario circolare da località Santa Barbara

20170121_141015

Il Monte Stivo, collegato verso nord al Monte Bondone da una lunga e percorribile cresta e a sud affacciato sulle ultime propaggini del Monte Baldo, é una facile meta che offre uno splendido panorama a 360°, in particolare verso il Garda settentrionale.

L'itinerario descritto propone un giro ad anello con partenza dal Passo di S.Barbara.

La seconda parte dell'itinerario presenta, specialmente se innevata, qualche difficoltà in più. Tornare al passo di S.Barbara dallo stesso itinerario di salita rende l'escursione sicuramente più facile e breve, ma un po' meno bella. Disponendo di due autovetture, lasciarne una nei pressi di Passo Bordala, può far evitare l'ultimo tratto del percorso che si svolge in parte su strada asfaltata, anche se assolutamente non trafficata.


Accesso

DSC_0083

Il punto di accesso dell'escursione é il Passo di S.Barbara, raggiungibile da Ronzo-Chienis in Val di Gresta oppure, dal versante opposto, proveniendo da Arco.

E' possibile lasciare l'auto nel parcheggio situato nei pressi dell'area attrezzata del Bar S.Antonio, oppure direttamente nel parchegghio situato al Passo.


Percorso di andata

Dal Passo di S.Barbara (m.1.169), raggiunta la località S.Antonio (possibilità di parcheggio)

DSC_0086

e superato il maneggio, si prosegue lungo il sentiero n.608B in direzione della località Le Prese.

Si raggiunge in breve un ultimo slargo dove, in assenza di neve, é situato un ulteriore parcheggio.

DSC_0088

Da qui la stradina inizia a salire entrando nel bosco di faggi.

DSC_0091

DSC_0094

Giunti alla località Le Prese (m.1.480, circa un'ora dalla partenza),

DSC_0095

usciamo dal bosco e ci dirigiamo verso il rifugio P.Marchetti che ci appare in lontananza.

DSC_0096

Il percorso, panoramicissimo,

DSC_0097

si fa via via più ripido

DSC_0100

man mano che ci avviciniamo al rifugio che, superata malga Stivo,

DSC_0103

si raggiunge dopo circa 2h30' dalla partenza.

20170121_130046

Dal rifugio P.Marchetti (m.2.009), vera terrazza panoramica su Arco e il Garda settentrionale, in circa mezz'ora si raggiunge la vetta del Monte Stivo (m.2.054).

DSC_0110

DSC_0115

Una postazione di osservazione permette di identificare le cime che appaiono all'orizzonte.

DSC_0120

Carè Alto, Presanella, Brenta, Bondone, Lagorai, Lessinia, Baldo ... solo per fare alcuni nomi.

DSC_0123


Rientro

Dalla cima seguire il crinale che scende lungo il sentiero n.617B

20170121_134133

in direzione sud-est

DSC_0124

DSC_0127

fino a raggiungere in circa 1h15' la località La Bassa – Madonnina (m.1.684).

DSC_0133

In alternativa, dal rifugio si può prendere il sentiero n.617 che risulta essere meno ripido. I due sentieri si ricongiungono superato il primo tratto roccioso.

Dalla località La Bassa si scende sul versante est lungo il sentiero n.623

DSC_0136

in direzione di Passo Bordala. Giunti in località Spiaz dal Fen (m.1.340),

DSC_0137

ci si immette sulla strada forestale Fontanelle. Al successivo bivio (quota m.1.265)

DSC_0142

non si prende la direzione per Passo Bordala, ma si prosegue sulla destra fino ad immettersi in una stradina asfaltata (2h20' dalla cima) che percorre in rettilineo un ampio prativo.

DSC_0145

Percorsi circa 500 metri, al primo bivio si prende sulla destra in direzione della casa degli Alpini

DSC_0147

situata in località Gombino (m.1.250).

Si prosegue lungo la strada raggiungendo in circa quindici minuti la chiesetta di S.Antonio.

DSC_0151

Al tornante subito dopo la chiesa, proseguire lungo la stradina nel caso si sia parcheggiato nei pressi del bar S.Antonio, altrimenti prendere il sentiero che entra dritto nel bosco

DSC_0153

e che ci riconduce direttamente al passo (3 ore dalla cima).

rd, 2017-01-21

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

7450303