trekking-etc

Descrizione
Escursionismo

LAGO ALPLANER E CIMA TRENTA

da Malga Bordolona di Sotto

Bella e facile escursione nelle Maddalene.

2014-10-25-816_lago Alplaner

Il lago Alplaner (o Lago Trenta) é il più grande e bello dei laghi di Trenta e costituisce una meta molto conosciuta. Cima Trenta (o Walscher Berg) costituisce invece uno splendido punto panoramico sulle vallate sottostanti.


Accesso

Punto di partenza dell'escursione é malga Bordolona di Sotto (m.1.806),

Malga Bordolona di Sotto

raggiungibile in auto dall'abitato di Bresimo, nell'omonima valle (una laterale della Val di Non).


Percorso

Dalla malga Bordolona di Sotto, seguendo il sentiero n.136, si raggiunge in circa mezzora malga Bordolona di Sopra (m. 2.084).

Malga Bordolona di Sopra

Tralasciando il sentiero che passa proprio di fronte alla malga, superata la malga, proseguiamo con il sentiero n.136 (dopo una ventina di metri troviamo la palina con l'indicazione per il Lago Alplaner).

Il sentiero continua a salire in direzione nord e in circa 60-80 minuti conduce dapprima al Passo Alplaner (m.2.424)

2014-10-25-811

e subito dopo all'omonimo Lago (m.2.387).

2014-10-25-819

Chi fosse già soddisfatto di questa meta, può evitare la salita di Cima Trenta e godersi questo splendido posto dove nei pressi sono situati altri laghetti minori.

2014-10-25-826

In tal modo la durata dell'escursione si riduce di quasi due ore. La via di rientro passerà comunque di qui.

Proseguendo invece per la cima, si seguono dapprima i bolli in direzione nord. Alla prima palina segnaletica, non voltare a destra, ma proseguire per il sentiero n.12.
Il tracciato inizia poi a salire volgendo verso est in direzione della sella situata fra Monte Mattonara e Cima Trenta (quota m.2.502).

2014-10-25-827

Il sentiero é ora il n.14 e la palina segnaletica che si incontra riporta il nome tedesco della cima (Walscher Berg), ricondandoci che siamo in una delle pendici della Val d'Ultimo.

Dalla sella proseguiamo in direzione sud salendo ripidamente il crinale di Cima Trenta,

2014-10-25-833

alla cui vetta (m.2.636) si giunge in poco meno di mezzora superando un breve tratto di facili roccette.

2014-10-25-837_le roccette prima della cima

Il panorama dalla cima

2014-10-25-841_vista verso la val d'Ultimo

spazia dalle vicine vette del gruppo Gioveretto-Sternai fin ai lontano gruppi delle dolomiti.


Ritorno

La via di discesa che, con un ampio emiciclo, ci riporta al Lago Alplaner, non é sempre ben evidente. Oltre ai segni bianco-rossi marcati sui sassi che si incontrano lungo il percorso, tenere d'occhio i diversi ometti che sono presenti.

In particolare quello cerchiato di rosso nella foto qui sotto, visibile fin quasi dalla cima, costituisce un buon punto di riferimento.

2014-10-25-843

Dal Passo Alplaner si può ridiscendere a Malga Bordolona di Sotto per il percorso dell'andata (sentiero n.136).

In alternativa, per variare itinerario ma con una durata equivalente, giunti a quota m.2.290 si abbandona il sentiero n.136

2014-10-25-849_deviazione

e si scende verso sinistra (puntando ad est) per tracce di sentiero e mughi verso un pianoro sottostante individuato da una zona circolare di rocce più scure (pozza prosciugata)

2014-10-25-851

fino a prendere il sentiero n.133. Dal pianoro, puntando verso sud-est, in direzione di due evidenti massi,

2014-10-25-853

si scende il crinale dove il sentiero si fa più evidente.

Proseguendo lungo il sentiero, si scende poi nettamente sulla destra per poi proseguire in costa verso Malga Bordolona di Sopra e da qui al punto di partenza.
Per i più arditi, sono possibili diverse possibilità di rientrare scendendo lungo il pendio erboso direttamente verso Malga Bordolona di Sotto senza passare per la malga alta.

rd, 2014-10-25

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

9687884