trekking-etc

Alpinismo

SPIGOLO BIANCO

di Malcesine

DSC_0115

Quella dello "Spigolo Bianco", sulle pendici del Col di Piombi sopra Malcesine, é una via alpinisitica di 500 m di sviluppo con difficoltà fra il II e III grado ad eccezione degli ultimi due tiri che presentano difficoltà maggiori, con un passaggio di IV grado.

Tutta la via é attrezzata con cordini già presenti in loco e, data la numerosa e continua presenza di "clessidre", offre ampie possibilità di integrare le protezioni. Gli ultimi due tiri sono protetti con spit.

Attrezzatura necessaria: 10-12 rinvii e alcuni cordini.

Sia l'avvicinamento che l'uscita della via presentano tratti di sentiero molto ripido. Complessivamente si tratta di un itinerario piacevole, ma da non sottovalutare.

Grandioso il panorama sul Lago di Garda. Primavera e autunno sono le stagioni più adatte per questo itinerario.


Accesso

Parcheggio
presso la stazione della funivia di S.Michele

Il punto di partenza dell'escursione é costituito dalla stazione intermedia di S.Michele della funivia del Monte Baldo, raggiungibile anche in macchina da Malcesine.


Avvicinamento

Subito dopo le case poste sul lato est del parcheggio (m.570), si prende il sentiero n.13

DSC_0086

che procede nel bosco verso sud in direzione della chiesetta di S.Michele (m.556).

Chiesetta di S.Michele

Si continua poi a scendere nel bosco

DSC_0088

fino a raggiungere la località Le Vignole.

DSC_0089

Si prosegue sull'evidente sentiero n.13

DSC_0094

fino a quota m.425, dove si prende un sentierino che si inerpica sulla sinistra contrassegnato da bolli rossi.

DSC_0096

In alto si nota una ben evidente frana

DSC_0095

e subito alla sua destra un canalino che scende verso destra.

Il sentierino, non sempre evidente, sale ripidamente in direzione della base del canale.

Superata una pietraia,

DSC_0099

ci si sposta sulla sinistra della base del canalino e, appena possibile, ci si porta sullo spigolo roccioso per iniziare il tratto di arrampicata (m.650 - 1h40' dalla partenza).

DSC_0100


Via di arrampicata

La via segue lo spigolo sinistro del canalino, tenendosi sempre verso la parte più esposta della parete (a destra salendo).

DSC_0103

Non ci sono soste prefissate, ma ampia é la possibilità di allestirle utilizzando le numerose clessidre e gli spuntoni presenti, oppure avvalendosi dei cordini posti ad intervalli di 5-8 metri lungo tutto il tracciato.

DSC_0105

2016-12-30 10.48.54

La via é su roccia molto buona

DSC_0111

Lo Spigolo Bianco

ad eccezione di due brevi traversi comunque proteggibili.

DSC_0114

Splendida la vista sul Lago di Garda.

DSC_0108

2016-12-30 12.31.47

La difficoltà della via non supera il III grado per gran parte della salita (indicativamente i primi 10 tiri).

Superata questa parte,

DSC_0116

si lascia lo spigolo e, spostandosi decisamente sulla sinistra su terreno misto,

2016-12-30 12.10.05_a

ci si porta sotto la parete dove sono situati i due tiri finali della via.

Penultima lunghezza

2016-12-30 12.10.05

Sono qui le difficoltà maggiori. In particolare il penultimo tiro presenta all'inizio un passaggio di IV grado protetto da spit,

20170218_120437

da superare sfruttando opportunamente con i piedi la parete di destra.

Lo Spigolo Bianco
penultimo tiro

Superato il salto di roccia subito sopra lo spit, si fa sosta su un terrazzino. IV, IV-, 18m.

Ultima lunghezza

DSC_0125

Un facile tetto ci porta sulla paretina finale

Lo Spigolo Bianco
ultimo tiro

Lo Spigolo Bianco
ultimo tiro

superata la quale si trova l'ultima sosta attrezzata con due spit (m.990). IV-, 28 m.

Tempo di arrampicata: circa 3h30'. La metà circa se si procede slegati o di conserva.


Rientro

 

Seguendo la linea di massima pendenza, per tracce non sempre evidenti e di tanto in tanto contrassegnate da bolli rossi sugli alberi, si sale nel bosco in direzione est.

DSC_0128

Superato con una ripida salita un dislivello di circa 160m, attraversando nell'ultimo tratto un caratteristico passaggio nella roccia,

DSC_0129

si raggiunge l'evidente sentiero n.2 (m.1.150) nei pressi del ricovero forestale Piombi.

DSC_0131

Il sentiero si prende verso sinistra, scendendo nel bosco in direzione nord.

DSC_0133

Superata la località Il Signor, il percorso, ora su fondo cementato, si fa ancora più evidente.

DSC_0136

Proseguendo lungo la strada (possibili alcune scorciatoie, vedi tracce in colore più scuro sulla mappa), si raggiunge la stazione della funivia di S.Michele, punto di partenza dell'itinerario (complessivamente circa 1h20' per il rientro).

rd, 2016-12-30

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

7488465