trekking-etc

Descrizione
Escursionismo

PONTE DI VEJA

da Contrada la Rocca

ponte di Veja

Il ponte di Veja é uno spettacolare esempio di carsismo e deve la sua forma al crollo della volta di un'enorme concavità avvenuto 30-40.000 anni fa.

Il luogo, abitato fin dal Paleolitico, era conosciuto anche da Dante Alighieri che lo visitò e ne trasse ispirazione per la sua Commedia. Il Mantegna invece lo dipinse nella camera degli sposi di Mantova.


Accesso

Da Grezzana, in Valpantena, salire lungo la valle in direzione di Erbezzo (SP14 e succesivamente SP14A). Dopo una decina di chilometri, si raggiunge la località di Corso. Superata la quale, 500 metri dopo il paese, c'é la Contrada La Rocca (m. 628) punto di partenza dell'escursione.

Contrada La Rocca punto di partenza dell'escursione


Percorso

Da Contrada La Rocca prendere il sentiero E5

DSC_0021

che scende in breve al Ponte Basagenoci (m. 480) dove si incrocia il ramo della SP14 che sale il Vaio della Marciora.

DSC_0027

Si segue la strada provinciale in direzione nord per un centinaio di metri fino a rimmettersi sulla sinistra nel bosco.

bivio rientro su sentiero

Il sentiero costeggia ora il torrente Marciora

DSC_0030

e poi il Cresena che risale accanto a numerose cascatelle

torrente confluenza Vaio della Marciora e Vaio Crestena

DSC_0033

fino a giungere al ponte di Veja.

DSC_0036

DSC_0044

DSC_0045

Poco sopra il ponte, accanto alla strada che proviene da Crestena é situata la trattoria "Ponte di Veja".

Da notare il castagno secolare la cui circonferenza, alla base, supera i 12 metri.

DSC_0054


Ritorno

Il rientro é per lo stesso itinerario di andata.

rd, 2015-10-19

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

7488731