trekking-etc

Trekking Grande Giro del Garda (Rock) Terza tappa, prima parte
Ferrata

TERZA TAPPA, PRIMA PARTE

da Campione del Garda a Tignale

Punto panoramico

Questa frazione del Grande Giro del Garda (Rock) ricalca il percorso della terza tappa del giro classico, con l'eccezione della prima parte, che sale lungo la Ferrata di Campione.

La ferrata, che è un vecchio sentiero scosceso, riattato e riattrezzato, è divertente e non oppone particolare difficoltà.

Sia in ferrata che su sentiero, i panorami sono veramente remunerativi, con scorci assolutamente di rilievo nella parte alta, incluse le viste sull'Eremo di Montecastello.

Il percorso, in rapporto alle altre tappe, è piuttosto leggero (6.6 Km per 750 m di dislivello positivo), per cui i camminatori più forti potrebbero volerlo unire alla frazione successiva. In tal caso si avrebbe una tappa decisamente impegnativa, non tanto dal punto di vista della distanza (21 Km e mezzo), quanto per il dislivello (1600 m).


Percorso

Si raggiunge innanzitutto il lungolago e lo si percorre verso sud:

20190120_100424

In prossimità dell'estremo meridionale della penisola di Campione, si trova un circolo nautico; lo si attraversa dirigendosi verso la parete che lo sovrasta:

Centro nautico

Si passa dietro un box,

20190120_101148

si sale per traccia di sentiero non sempre evidente,

20190120_101222

passando a fianco di una sbarra,

20190120_101343

per trovare quasi subito l'attacco:

Attacco

Si sale seguendo le ottime assicurazioni, con difficoltà mai elevata:

20190120_102312

20190120_102728

20190120_103720

20190120_104049

20190120_104634

Nella parte finale il terreno è coperto dalle reti metalliche para-massi, che offrono alle scarpe un'aderenza inferiore rispetto alla roccia, per cui occorre prestare un po' più di attenzione.

Pittoresco il passaggio sotto un ponte di roccia:

20190120_105728

Presto si raggiunte il culmine della ferrata; poco sulla destra si trova la croce che svetta sopra Campione:

20200228_082659_s

Seguendo in avanti la traccia di sentiero, in breve si converge sul sentiero 266, che si prende a sinistra, in salita:

Confluenza
con sentiero

Il sentiero sale con pendenza marcata,

20190120_110340

guadagnando quota e offrendo viste interessanti su Campione e sul lago:

20190120_110523

La pendenza del sentiero poi si addolcisce:

20190120_112331

A due bivi, si segue la direzione per Prabione,

Bivio sx

si passa accanto ad una casa rurale, su breve tratto cementato,

20190120_113225

e al successivo bivio si svolta a sinistra, ancora in direzione di Prabione:

Bivio sx

Al bivio successivo, si svolta di nuovo a sinistra, stavolta evitando Prabione, e seguendo invece le indicazioni per il Monte Cas:

Bivio sx

Si costeggia un parco avventura, e alla fine dello stesso, ci si mantiene a sinistra al bivio (sempre puntando al Monte Cas), e subito dopo a destra.

Si tiene di nuovo la destra a un bivio successivo, non segnato:

Bivio dx

Il sentiero si fa nuovamente ripido; si attraversa una pietraia,

20190120_115844

il panorama si fa via via più ampio,

20190120_115950

ci si tiene a sinistra a un altro bivio non segnato,

Bivio sx

si procede con occasionali zig-zag:

20190120_120947

Altri due bivi, ravvicinati, a sinistra, e poco dopo si arriva a un bel punto panoramico:

20190120_122313

Ora il sentiero si sviluppa in dolce falsopiano, in posizione elevata sul lago,

20190120_123145

finché si trova una deviazione a destra, con indicazione per Monte Cas:

Deviazione dx

Si raggiunge presto la cima, anch'essa molto panoramica:

20190120_124638

Si prosegue, in leggera discesa, ritrovando il sentiero principale,

20190120_130721

e poco dopo un altro punto panoramico offre una visuale verso la parte meridionale del lago, e sull'Eremo di Montecastello:

20190120_130950

Seguendo il sentiero si arriva al santuario:

20190120_131909

Poi si scende per la Via Crucis (alcune scalinate offrono possibili scorciatoie):

20190120_132626

20191207_131749_s

20191207_132031_s_1

dopo una grande curva a sinistra,

20191207_132306_s

si raggiunge un capitello, dove ci si dirige a sinistra, verso sud-ovest:

20200228_095137_s_adjusted

Belli i panorami sul lago; se la giornata è tersa si vede bene la Rocca di Manerba:

20200228_095439_s

Anche le vista sul Monte Baldo sono splendide:

20200228_095507_s

Si raggiungono le prime case di Gardola, frazione di Tignale; si svolta a sinistra, seguendo la SP 83:

Bivio sx

Quando questa presenta un tornante, si svolta a destra, puntando al centro del paese, che è il punto di arrivo.

gb, 2019-01-20

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

13087639