trekking-etc

Ferrata

CIMA CAREGA

giro ad anello, dal Rifugio Revolto

Verso il Fraccaroli

Splendido e suggestivo itinerario di grande soddisfazione, che permette di salire la cima del Carega percorrendo con un giro ad anello ben 3 percorsi attrezzati molto divertenti e assai diversi fra di loro.

Vista la lunghezza e l'importante impegno fisico del percorso, si consiglia di eseguire questa escursione solo con condizioni meteorologiche stabili.

[per maggiori dettagli riguardo ai percorsi attrezzati, si rimanda alle specifiche escursioni descritte su questo stesso sito]

Ringrazio Anna e Nicola che mi hanno accompagnato in questa magnifica escursione e che spesso compaiono in molte delle foto scattate lungo il percorso.


Accesso

Da Giazza lungo la Val d'Illasi, per strada asfaltata di 7 km si raggiunge il parcheggio posto nei pressi del Rifugio Revolto (1336m).

Parcheggio
presso Rifugio


Salita

Dal rifugio

Rifugio Alpino Revolto

si prende l'evidente sentiero scalinato

Sentiero nel bosco

che in circa 20min raggiunge il Rifugio Passo di Pertica (1530m).

Pertica

Rifugio Passo Pertica

Si imbocca ora la ripida traccia ghiaiosa che conduce in breve all'attacco della Ferrata "G. Biasin".

Attacco Ferrata

Si tratta di un percorso attrezzato breve ma impegnativo, consigliato solo ad escursionisti esperti dotati di buona forza nelle braccia e, vista l'esposizione, totale assenza di vertigini.

Biasin

Al termine della ferrata

Fine ferrata Biasin

si segue il sentiero di rientro (alcuni tratti di cordino)

Bivio sentiero n°108

fino a ricollegarsi all'ampia mulattiera militare.

Mulattiera (2)

Qui si procede in salita,

Mulattiera

ignorando alcune deviazioni,

Bivio

Bivio
per Malga

in direzione del Rifugio Scalorbi.

Rif. Scalorbi

Prima di raggiungere il rifugio, si devia sul sentiero n°192 seguendo le indicazioni per la "ferrata Campalani".

Bivio
presso Rifugio

Sentiero dallo Scalorbi

Teleferica

Si continua in salita fra verdeggianti pascoli seguendo le chiare indicazioni per la ferrata

Deviazione per Campalani

Deviazione
per Ferrata

fino a raggiungere l'imponente parete rocciosa

Verso la Campalani

ove è posto l'attacco.

Attacco Ferrata

La  Ferrata "C. Campalani" è un interessante percorso attrezzato, di recente risistemazione, che in poco meno di 1h permette di guadagnare l'aerea cresta che conduce al Rifugio Fraccaroli: si tratta di una ferrata molto divertente e arrampicabile,

Campalani

Canalino

Fine Campalani

capace di offrire scorci di primissimo ordine.

Scorci

Scorci (2)

Seguendo il filo di cresta, 

Cresta (3)

Verso il rifugio

si raggiunge il Rifugio Fraccaroli (2230m)

Rifugio Fraccaroli

e da qui, in breve, la panoramica cima del Carega (2259m - 4h dal parcheggio).

Sentiero finale per il Carega
Cima Carega

Panorama dalla cima

Fraccaroli dal Carega


Discesa

La discesa avviene lungo il sentiero n°108 

Ritorno per la Pojesi

Sentiero in cresta

che con vari sali e scendi

Discesa

Verso Cima della Madonnina

tocca Cima della Madonnina (2141m) 

Cima Madonnina

e Cima Tibet (2059m).

Cima Tibet

S'imbocca ora in discesa il lungo Sentiero attrezzato "A. Pojesi", discontinuo percorso attrezzato che alterna tratti di cordino metallico ad altri di semplice sentiero (attenzione al terreno franoso!)

Fine Pojesi

Tratto Pojesi

Salita ferrata Pojesi

Tratto canalone

In circa 3h ci si ricollega al Rifugio Passo di Pertica

Bivio
per sentiero attrezzato

e da qui si torna al parcheggio seguendo il percorso dell'andata.

af, 2020-09-13

Copyright © 2010-2021 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

16237963