trekking-etc

Descrizione
Escursionismo

BECCO DI FILADONNA

Cima Vigolana e Bivacco, da Rifugio Paludei

Becco di Filadonna

Dal Rifugio Paludei è possibile, superando un buon dislivello, raggiungere il Bivacco Vigolana e la Guglia della Madonnina, e successivamente le maggiori elevazioni del gruppo.

L'escursione è abbastanza faticosa ma remunerativa, soprattutto per gli scenari e i panorami dai punti in quota, che sono notevoli in tutte le direzioni, grazie all'altitudine e alla posizione: Piccole Dolomiti, Monte Baldo, Monte Stivo, Bondone, Paganella, Dolomiti di Brenta, Val d'Adige, Marzola, Lago di Caldonazzo, Lagorai, Valsugana, Ortigara.

Nota dell'autore: Ringrazio gli amici Angelo e Mila che hanno condiviso con me questa escursione e compaiono in varie fotografie.


Percorso

Dal Rifugio Paludei, ci si incammina in direzione sud-ovest, seguendo le indicazioni per il Bivacco Vigolana (non seguire quelle per il Rifugio Madonnina). Seguendolo, si sale prima per un buon tratto nel nel bosco:

Poi il sentiero inizia a salire sempre più decisamente, seguendo da un certo punto in poi la direttrice di un canalone, prima stretto:

poi più largo, con qualche tratto attrezzato:

Continuando a salire si raggiunge infine il bivio con il sentiero 425, che si prende a destra per raggiungere in breve il bivacco:

Bivacco Vigolana

La posizione del bivacco è un ottimo punto panoramico. Ecco una vista sul Lago di Caldonazzo e zone limitrofe:

Riprendendo il sentiero 425 in direzione est, si risale a tratti in cengia sotto pareti verticali, fino a raggiungere, sulla cresta, il bivio con il sentiero 450, dove svoltando a destra si può salire verso la Cima Vigolana, che si raggiunge dopo aver percorso in saliscendi alcune sommità minori intermedie:

Da qui il panorama abbraccia tutto l'orizzonte, ma non solo; è anche spettacolare la vista verso il Becco di Filadonna:

Tornando indietro, si può poi procedere verso est, in direzione del Becco di Filadonna. Ai suoi piedi, si trova un bivio. Salendo diretti, si raggiunge direttamente la vetta, mentre prendendo a sinistra ci si dirige verso la croce, che si trova su uno sperone leggermente più basso:

Anche dalla croce, con qualche passo su roccette, si può raggiungere la vetta.

Il panorama è eccezionale in tutte le direzioni. Ecco per esempio una vista verso nord-ovest, con la Val d'Adige, la Marzola, la Paganella e le Dolomiti di Brenta:


Ritorno

Stesso sentiero dell'andata.

In alternativa, si può prendere il sentiero 442 che porta a scendere verso il Rifugio Casarota. Da questo, con il sentiero 432, si può scendere verso il Rifugio Paludei.

gb, 2013-06-29

Copyright © 2010-2021 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

15229294