trekking-etc

Descrizione
Escursionismo

SCHRAMMACHER

dalla Pfitscher Tal / Val di Vizze, per la Cresta Sud

Schrammacher - in cresta

Si tratta di una splendida salita su misto, con un buon tratto in cresta, decisamente spettacolare. In condizione di adeguato innevamento si può raggiungere la cresta con gli sci (difficoltà OSA); poi occorre comunque proseguire con i ramponi.

Serve la normale attrezzatura per le salite su misto: imbrago, corda, ramponi, piccozza, casco, eventualmente ciaspole se l'innevamento lo richiede. La difficoltà può variare secondo le condizioni di innevamento.


Accesso

Si risale in auto la Pfitscher Tal / Val di Vizze fino all'abitato di Stein (ultima località in fondo alla valle) e di qui si prosegue per la strada sterrata che conduce allo Pfitscherjoch / Passo di Vizze: attenzione ad imboccare la stretta stradina che si stacca sulla destra subito prima della salita che conduce a Stein.

Sebbene la strada sterrata arrivi fino al passo, non si può giungervi in auto: circa 4 km prima si trova un segnale di divieto di transito (in prossimità del quarto tornante); qui si parcheggia (ampi spazi), a quota 1800 m circa, e si prosegue a piedi.


Salita

Si ritorna indietro lungo la strada sterrata per circa 100 metri fino ad incontrare la segnaletica che indica il sentiero da risalire fino al passo di Vizze. Il sentiero permette di accorciare notevolmente la risalita al passo rispetto alla strada (in alternativa è possibile percorrere quest'ultima).

Dal passo, in direzione nord-ovest, si vede in primo piano la Hohewand sulla destra orografica della vedretta, mentre sulla sinistra si vede la cresta che sale fino alla nostra meta, per ora ancora invisibile:

Si vede anche lo Pfitscherjoch Haus / Rifugio Passo di Vizze, l'unico punto di appoggio della zona.

Giunti al rifugio si prosegue lungo la strada sterrata fino a trovare una targa che indica il confine con l'Austria: in corrispondenza di una bassa costruzione il sentiero si stacca sulla sinistra (segnaletica) e porta lungo il costone che segna il confine tra Italia e Austria. In alternativa (se innevato) è possibile percorrere il vallo che si trova poco a destra (rispetto a chi sale) della facile cresta. Si risale fino a giungere in prossimità della vedretta.

Da questo punto è possibile vedere la nostra mèta sul fondo dell'ampio circo glaciale. Sulla nostra sinistra invece troviamo le ripide pendici della Hohewand, la cima visibile fin dal passo.

Indossata l'adeguata attrezzatura si sale sulla vedretta e la si attraversa in direzione nord, verso la cima dello Schrammacher:

La vedretta si presenta assai ampia e scarsamente pendente e crepacciata nella parte iniziale:

A mano a mano che si prosegue la pendenza aumenta, così come i crepacci:

Nell'attraversare la vedretta si punta ad un canale poco a sinistra (per chi sale) della forcella di Oberschrammach, dopo un dente roccioso:

Attenzione: ai lati del cono nevoso ai piedi del canale vi sono zone fortemente crepacciate!

Si risale il canale (che a seconda della stagione può presentarsi innevato oppure franoso) fino a giungere sul filo di cresta:

Di qui si risale la cresta affilata alla sinistra di chi sale:

Si alternano tratti piuttosto facili a tratti impegnativi:

A seconda delle condizioni di innevamento la cresta può presentare difficoltà differenti, noi l'abbiamo percorsa con molta neve per cui le uniche difficoltà erano date dalla pendenza, dall'esposizione e dall'individuazione di un percorso sicuro; con poca neve si trovano alcuni punti con passaggi su roccia.

Poco sotto la vetta si trova un risalto roccioso di circa 5 metri: è possibile aggirarlo a destra (cordino) oppure, se l'innevamento lo consente, è possibile spostarsi a sinistra fino ad incrociare un canalino ripido (circa 40°, attenzione se poco innevato) che risale fino nei pressi della cima (noi abbiamo optato per questa soluzione):


Rientro

Si ridiscende per lo stesso percorso.

bd, 2013-06-08

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

14560216