trekking-etc

Italia Südtirol Langkofelgruppe Plattkofel Plattkofel / Sassopiatto
Ferrata

PLATTKOFEL / SASSOPIATTO

per Ferrata Oskar Schuster, dal Rifugio Demetz

Tratto di ferrata
attrezzato con staffe

Il Sassopiatto (Plattkofel - 2957m) è una delle montagne più famose e frequentate del gruppo del Sassolungo.

La ferrata "Oskar Schuster", moderatamente difficile, rappresenta un bellissimo itinerario storico solo parzialmente attrezzato con fune metallica: buona parte del percorso infatti presenta passaggi "in libera" che tuttavia non superano mai il I grado sup.

Questo sentiero, che si svolge in ambiente severo e selvaggio, è pertanto indicato ad escursionisti esperti ed allenati e deve essere percorso solo in condizioni metereologiche ottimali, in quanto non sono presenti vie di fuga durante la ferrata.


Accesso

Il punto di partenza è il Passo Sella (2180m), raggiungibile in auto percorrendo la SS242 di "Val Gardena e Passo Sella".

Il parcheggio è posto presso la stazione a valle della funivia che conduce al Rif. Demetz, posto alla Forcella del Sassolungo.

Stazione a valle

[in alternativa alla cabinovia, è possibile raggiungere il rifugio dal Passo Sella in 1h30min seguendo il sentiero 525]


Avvicinamento

Dal Rif. Demetz (2685m) si imbocca il sentiero 525 che discende attraverso l'ampio vallone detritico

Discesa al Rif. Vicenza

in direzione del Rif. Vicenza (2253m).

Rif. Vicenza

Si segue ora in salita la traccia che si porta in direzione dell'imponente parete SW del Sassopiatto,

Verso l'attacco della ferrata

si attraversa la conca (possibile presenza di neve anche in estate inoltrata)

Canalino d'attacco

e si sale a zig-zag fino all'attacco della ferrata.

Attacco ferrata


Via ferrata

Superata una prima placca appoggiata con l'ausilio delle funi metalliche, si procede in libera (seguendo gli evidenti bolli rossi) su divertenti roccette ben gradinate

Tratto di ferrata

e si risale un caratteristico canalino franoso (I+).

Canalino franoso

I tratti attrezzati con fune metallica, mai troppo impegnativi,

Ferrata

conducono poi ad un'esile forcella, superata la quale si affronta il tratto più verticale dell'intero itinerario, ottimamente attrezzato con una serie di cambre e una solida scala metallica.

Tratto attrezzato con cambre

Aggirato uno spigolo roccioso, si raggiunge la panoramica Forcella delle Torri (2730m).

Dopo un ultimo tratto attrezzato,

Ultimo tratto ferrata

si risale un ripido canalone detritico che conduce all'uscita della ferrata posta sulla cresta del Sassopiatto

Uscita ferrata

e da qui, in breve, si raggiunge la cima (2957m - 3h30min).

Sasso Piatto


Discesa

Il ritorno si effettua percorrendo la via normale lungo la pietrosa parete Est.

Per verdeggianti prati fioriti si imbocca l'evidente sentiero in sali e scendi

Sentiero di ritorno
con vista su ColRodella

che supera in sequenza il Rif. Pertini (2300m)

Rifugio Pertini

e il Rif. Federico Augusto (2298m) nei pressi della vicina Forcella Rodella (2311m).

Verso Forcella Rodella

Si scende infine verso il Passo Sella, punto di partenza dell'escursione.

Verso il P.sso Sella

af, 2013-08-03

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

13087487