trekking-etc

Escursionismo

PIZZO DI VALLUMBRINA

dal Rifugio Berni

Verso il Pizzo

Il Pizzo di Vallumbrina (3225m), situato nel Gruppo Ortles-Cevedale, rappresenta una mèta di facile accesso e molto interessante sia dal punto di vista paesaggistico sia storico: lungo queste creste infatti sono presenti numerosi reperti risalenti alla Prima Guerra Mondiale.

Il percorso qui descritto, con partenza dal Rifugio Berni, è caratterizzato da un'ascesa su sentiero battuto e ben segnalato mai troppo impegnativo e faticoso, in ambiente grandioso di alta montagna.


Accesso

Il punto di partenza è il Rifugio Berni (2541m), raggiungibile con la SS 300 del "Passo Gavia".

Rif. Berni

Si può parcheggiare presso il "Monumento ai Caduti", poco distante dal rifugio.

Monumento


Percorso

Una volta scesi in direzione del ponte sul torrente Gavia, si imbocca sulla sinistra il sentiero n°25 diretto verso il Ponte dell'Amicizia.

Inizio sentiero

Con continui sali e scendi ci si porta in direzione del Rio Dosegù fino a raggiungere il Ponte dell'Amicizia (2520m).

Ponte dell'Amicizia

A questo punto si abbandona il sentiero n°25 (diretto verso il Pizzo Tresero) e si continua dritti rimanendo alla sinistra orografica del torrente.

Sentiero

Dopo aver incontrato il sentiero n°42 (proveniente dall'ex Rif. Gavia), si prosegue in salita puntando ad un'evidente cascata

Cascate

fino ad incontrare il bivio che sulla destra conduce verso il bivacco "Battaglione Ortles".

Bivio

Si sale a zig-zag seguendo i bolli sulle rocce fino a raggiungere un primo laghetto.

Primo Lago

Lo si costeggia in piano sulla sinistra e si riprende poi a salire con ampi tornanti, lasciandoci alle spalle un secondo specchio d'acqua e ciò che rimane della Vedretta di Vallumbrina.

Secondo lago

Prendendo gradualmente quota, il panorama comincia ad ampliarsi sempre di più.

Salita al bivacco

Continuando per sfasciumi e pietraie, si raggiunge il Bivacco "Battaglione Ortles" (3120m).

Verso il bivacco

Dal bivacco si prende a sinistra l'evidente traccia (segni gialli e ometti) che si sviluppa lungo la cresta,

Bivacco

si attraversano trinceramenti ben conservati

Resti di filo metallico

fino a raggiungere in breve la croce di vetta (3225m - 3h).

Pizzo di Vallumbrina

Spettacolare il panorama a 360°, sia in direzione della vicina Punta Tresero e del ghiacciaio del Dosegù

Verso Pizzo Tresero

sia verso il Gruppo della Presanella

Verso Presanella

e il Monte Gavia (sullo sfondo il Bernina).

Verso M.te Gavia


Ritorno

Stesso percorso dell'andata.

Ritorno

af, 2007-08-04

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

13087431