trekking-etc

Escursionismo

CIMA CANZENAGOL

da Malga Valmaggiore

Cima Canzenagol

L’ascesa a Cima Canzenagol, situata nel cuore della catena orientale del Lagorai, rappresenta una magnifica escursione in ambiente selvaggio e solitario, che permette all’escursionista di godere di ottimi scorci panoramici, in particolar modo verso la vicina Val di Sadole.

L’itinerario qui descritto, con partenza dalla Malga Valmaggiore, offre l’opportunità di compiere una salita non troppo faticosa su sentiero solamente in parte ben segnato, che ricalca le antiche mulattiere e i camminamenti dei soldati della “I Guerra Mondiale”.

 

Nota dell’autore: ringrazio gli amici Anna, Francesco, Gaia, Olivia e Valentina con i quali ho condiviso questa splendida escursione.


Accesso

Da Predazzo in Val di Fiemme, lungo la SS 50, seguire le indicazioni sulla destra per l'agriturismo “Ristorante Miola”.

Si percorre la strada inizialmente asfaltata e poi sterrata che, dopo circa 7 km, giunge ai verdi prati della Malga Valmaggiore (1605 m), ove si parcheggia.


Percorso

Dalla malga imboccare la strada sterrata (segnavia n°339) che risale il pendio boscoso della “Busa degli Slavàzzi”, alternando tratti di piacevole lastricato militare a quelli di ripido sentiero.

Dopo circa 1 ora di cammino si sbuca in prossimità della malga Morègna con l'omonimo lago (2058 m).

M.ga Moregna

La vecchia strada militare risale il costone erboso con alcuni tornanti fino a raggiungere la “Corona di Moregna” (bivio - 2172 m): qui si abbandona il sentiero n°349b (che si dirige verso il Bivacco “Paolo e Nicola”) e ci si porta su terreno per lo più pianeggiante verso la conca del Lago delle Trote.

Bivio
presso il Lago delle Trote

Proseguendo lungo la mulattiera, si sale in direzione della vicina Forcella Coldosè (2183 m).

Forcella Coldosè

A 5 min di distanza dalla forcella sorge il bellissimo e accogliente Bivacco Coldosè (2163 m), ottimo punto d’appoggio, dotato di stufa e provvisto di 10 posti letto.

Bivacco Coldosè

S’imbocca ora il ripido sentiero n°349 diretto verso il Rif. Cauriol che, dopo esser transitato sullo spallone del Cadinon, scende alla forcella Canzenagol (2220 m).

Forcella Canzenagol

Si continua lungo il camminamento militare con continui sali e scendi fino a raggiungere la franosa base della Cima Canzenagol, ove si abbandona il sentiero per procedere con tracce incerte verso la delicata cresta N (resti di trincee).

Tracciato finale

Si continua rimanendo sul filo di cresta (alcuni passaggi di 1° grado) seguendo gli sporadici omini in pietra, fino a raggiungere la lignea croce di vetta (2457 m).

Cresta finale

Cima


Ritorno

Seguire il percorso dell’andata.

Ritorno

af, 2019-09-28

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

11665847