trekking-etc

Ferrata

CIMA CAREGA

per il Sentiero "A. Pojesi", dal Rifugio Revolto

Sentiero finale per il Carega

La salita a Cima Carega per il sentiero "A. Pojesi" rappresenta un percorso attrezzato poco impegnativo e non troppo frequentato capace tuttavia di regalare splendidi scorci panoramici.

L'ambiente severo e selvaggio da non sottovalutare permette all'escursionista di percorrere questo sentiero solo in condizioni meteo stabili.


Accesso

Da Giazza lungo la Val d'Illasi, per strada asfaltata di 7 km si raggiunge il parcheggio posto nei pressi del Rifugio Revolto (1336m).

Parcheggio
presso Rifugio Revolto


Avvicinamento

Dal rifugio si imbocca il comodo sentiero scalinato che penetra nel bosco fino a confluire sulla comoda strada forestale che in breve giunge al Rifugio Passo di Pertica (1530m), ove è conveniente imbragarsi.

Rifugio Passo Pertica

Si prende il sentiero n°193

Cartelli Passo Pertica

che in pochi minuti conduce ad una cengia ove comincia il sentiero attrezzato.

Attacco Ferrata


Sentiero attrezzato

La prima parte del percorso si snoda lungo questa comoda cengia rocciosa molto panoramica,

Traverso iniziale

si supera una breve scaletta e alcune passerelle

Scaletta

Traverso

fino a raggiungere una grande frana.

Canalone (3)

Si continua in diagonale con alcuni passaggi divertenti

Tratto di canalone

e si rimontano alcuni canalini franosi.

Canalone (2)

Canalone

Segue poi un lungo tratto centrale in cui si alternano tratti di facile ma ripido sentiero a brevi tratti di cordino metallico.

Discesa Pojesi

Pojesi

Pojesi (2)

Si guadagna faticosamente quota fino a raggiungere il libro firme,

Libro di via
lungo il sentiero Pojesi

posto alla base del tratto attrezzato tecnicamente più difficile del percorso, ove si susseguono una serie di canalini, placche e paretine attrezzate molto divertenti da salire.

Salita ferrata Pojesi

Tratto Pojesi

Tratto Pojesi (2)

Un ultimo tratto di erto sentiero

Fine Pojesi

Verso Cima Tibet

ci porta fino a Cima Tibet (2095m), dove termina ufficialmente il sentiero attrezzato.

Bivio sentiero n°108

Si continua ora con vari sali e scendi

Verso Cima della Madonnina

fino a raggiungere la Cima della Madonnina (2141m)

Cima Madonnina

e infine si sale a zig-zag per comoda cresta

Verso il Rifugio Fraccaroli

Versoil Fraccaroli

fino a scorgere il Rifugio Fraccaroli (2230m)

Verso il Fraccaroli

Rifugio Fraccaroli

e raggiungere in breve la croce del Carega (2259m - 4h).

Cima Carega


Discesa

La discesa può avvenire lungo il comodo sentiero n°157-192 che raggiungono prima il Rifugio Scalorbi e poi il Passo Pertica (2h30min).

af, 2020-09-13

Copyright © 2010-2015 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

14382708