trekking-etc

Ferrata

FERRATA DEL RIO SECCO

da Ristorante Cadino

Una ferrata particolare, che si svolge per la maggior parte all'interno di un canyon, alveo solitamente asciutto di un torrente. Il torrente può invece fluire, anche impetuoso, dopo abbondanti piogge.

La difficoltà originaria, che la poteva sconsigliabile ai principianti, risulta ora più modesta, a seguito di una riattrezzatura che ha reso più facili molti passaggi.


Accesso

Percorrere la SS12 del Brennero fino nei pressi di località Cadino, dove si trova un ampio parcheggio.


Avvicinamento

Si imbocca il sentiero di avvicinamento nei pressi di una chiesetta:

Si sale seguendo il sentiero fino a raggiungere l'attacco della ferrata, che si trova subito dopo una rudimentale panchina:


Ferrata

La ferrata si alterna a qualche tratto di sentiero, e sale prevalentemente all'interno di un tortuoso canyon:

I luoghi di passaggio hanno nomi suggestivi e indicativi: Salto dei Caprioi, Belvedere, Passaggio dei Gabbiani, Grotta del Basilisco, Grotta della Marmotta. Il passaggio dei gabbiani è probabilmente il punto più impegnativo ed esposto:

Dopo la Grotta della Marmotta, che si supera con un'ultimo sforzo, si giunge alla fine della ferrata.


Rientro

Si imbocca il sentiero seguendo le indicazioni per "sentiero attrezzato", fino a raggiungere la località Val dei Teari, da dove si inizia a scendere. Il sentiero è a tratti esposto e attrezzato, e offre ottimi spunti panoramici:

In un tratto si deve scendere una scaletta:

Poi ci si raccorda con il sentiero di avvicinamento, e poco dopo ci si ritrova al parcheggio.

gb, 2012-11-14

Copyright © 2010-2021 trekking-etc - Tutti i diritti riservati
Developed by gb-ing, powered by etc-cms

termini d'uso - esclusione di responsabilità - privacy e cookie

14798879